Integratori per videogiocatori: vediamo quali sono

Gli integratori per videogiocatori sono molti perché devono sostenere l’individuo sotto stress

Non esiste un solo integratore ma più che altro una serie di integratori per videogiocatori. Bisogna tenere presente che gli esports hanno aperto un mondo per tutti coloro che amano questi prodotti digitali ma stare molte ore al computer a giocare può essere molto debilitante.

La cosa più importante è quindi rappresentata dalla possibilità di mantenere un buon stato di salute e divertirsi senza rischiare di incorrere in problematiche anche abbastanza serie. Questa attività che sia svolta in modo professionale o amatoriale diventa un vero e proprio impegno, se viene adoperato per una serie di ore, quindi è necessario reintegrare ciò che si è perso non solo dopo ma anche durante il gioco.

Integratori per occhi

Stare molte ore a giocare può sicuramente creare alcuni problemi agli occhi perché lo schermo non è propriamente sano per i nostri occhi che comunque sono una parte del nostro corpo oltremodo delicato. Per cercare di mantenerli in ottima salute è necessario assumere una serie di alimenti: la vitamina A che è molto utile per mantenere in buono stato la visione in condizione di scarsa illuminazione, la vitamina B2 che mantiene in buono stato in generale il proprio occhio. Da non dimenticare l’importanza dello zinco che ha una funzione protettiva dell’occhio.

Integratori per l’attenzione

La vitamina K è sicuramente un valido sostegno per riuscire a mantenere un buon equilibrio tra cervello e sistema nervoso. A tal scopo possono essere molto utili anche la vitamina D e la cioccolata amara.

Integratori per i crampi muscolari

In questo caso è importante tenere presente che quando si gioca si suda molto quindi vi potrebbero essere delle problematiche di disidratazione che facilmente possono portare ai crampi, cosa non molto simpatica. Per eliminare questo problema è necessario idratarsi il più possibile partendo dall’acqua senza naturalmente dimenticarsi dei sali minerali.

Queste sostanze dovrebbero essere abbastanza innocque tranne per la vitamina K che è anche un coagulante ma le. E’ quindi necessario chiedere un consiglio al medico.

Autore dell'articolo: admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *